Piccoli produttori e piccoli intermediari, connettiamoci per vendere in Italia e all’estero

Migliaia di piccoli produttori cercano, ciascun per sé, la propria strada per vendere, in Italia o all’estero, i loro vini e ricavarne un profitto. Solo che  i costi, l’energia, il tempo necessari per questo percorso a volte si rivelano assai maggiori di quanto l’azienda potesse prevedere, e nonostante investimenti e sacrifici, capita che i risultati scarseggino.

Una bassa efficacia degli investimenti si traduce fatalmente in una loro diminuzione, spesso accompagnata da una limatura dei listini; si ottiene così il doppio effetto negativo  di ridurre le capacità di produrre futuri ricavi e di ridurre da subito il profitto.

La verità è che il mercato del vino, interno e internazionale, richiede agli operatori investimenti, competenze e specializzazioni crescenti; a parità di qualità della materia prima – e forse anche non a parità -, chi ne dispone prospera, mentre chi non le ha e non riesce a procurarsele, soffre. Ma, in questo scenario, i piccoli produttori non sono i soli a patire.

Altrettanti sono gli intermediari, distributori, agenti, procacciatori, broker, export manager, grossisti, consulenti che, in sostanziale solitudine, sono spesso in affanno,  “pressati” da fornitori meno disponibili ad investire e tuttavia più esigenti, clienti a loro volta in difficoltà a causa della maggiore competizione lungo la parte bassa della filiera, un mercato che  richiede a loro, forse soprattutto a loro – sempre maggiori competenze, abilità, velocità, attitudini.

XVX Italia, da anni distributore di piccole aziende italiane all’estero, lancia dal 2018 il progetto Vendere Vino, cioè il varo di una piattaforma di connessione, un aggregatore, insomma un soggetto economico capace di creare business sia sul mercato Italia che su quelli esteri a favore di:

a) Piccoli produttori determinati ad espandere i loro fatturati, tenere sotto controllo i costi materiali e immateriali, diminuire le perdite di tempo, aumentare i profitti, sia in Italia che all’estero, essendo intenzionati ad investire per questo risorse certe, verificabili e limitate;

b) Intermediari dei diversi tipi interessati a costruire, ciascuno secondo le proprie competenze e disponibilità, un soggetto economico operante sia sul mercato interno che internazionale, conferendo e acquisendo opportunità abilità specifiche, strumenti di conoscenza e penetrazione dei mercati, tecnologie, relazioni e, appunto, occasioni di business.

Produttori e intermediari, ma anche chi opera nell’HORECA, nella GDO, giornalisti, dettaglianti e sommelier, fornitori sparsi lungo tutta la filiera, se interessati a saperne di più su Vendere Vino, richiedete o iscrivetevi compilando il modulo sotto la sezione info e iscrizioni.