Una parte dell’esperienza che è confluita in XVX Italia proviene dalla vendita, “dal marciapiede” direbbe

qualche vecchio agente. Quindi sui vantaggi e gli svantaggi di una rete commerciale fatta da agenti, procacciatori, segnalatori, sappiamo abbastanza. In prospettiva, affidarsi  per l’Horeca esclusivamente ad un certo numero di commerciali che - specializzati o non specializzati - hanno comunque altri quindici o venti cataloghi nella loro borsa, non regge, specie in questi  tempi.

 

 

Grazie all’esperienza nel contatto con i mercati internazionali, e a un po’ di studio, XVX Italia segue un’altra strada: una rete commerciale che abbia al centro il concetto di brand valoriale, cioè quell’insieme di valori, di visioni, di opportunità  capace di creare un legame concreto tra chi produce - tra il titolare del brand quindi -, chi promuove, chi vende e chi consuma. Tale concetto può accomunare tra loro alcuni produttori, che diventano quindi il riferimento tanto per la rete commerciale quanto per i consumatori, affermando oltreché i loro prodotti anche, appunto, il loro brand, cioè quella cosa che dura nel tempo per decenni e che genera  fatturato e profitti quasi aldilà del prodotto.

 

 

Ad un certo numero di aziende offriamo quindi di essere i loro referenti per la costruzione, o la ristrutturazione, della rete vendita in Italia, la sua formazione e la sua gestione, secondo i principi del branding valoriale.